Shih Tzu della famiglia Contarini

Sono nati i cuccioli

Il 16/04 bellissima cucciolata per Wendy della famiglia Contarini con papà Dilemma Die For You, sono 5 belissimi cuccioli di cui una femmina bianca e nera, due tricolori, due maschi bianchi e neri.

Il 24/04 prestigiosa cucciolata per Nicol della famiglia Contarini con papà Ray Of Light, sono 3 bellissimi cuccioli di cui due femmine e un maschio, tricolore.

Sono comunque disponibili cuccioli e cuccioloni di varie età e colori.

... continua

Come operiamo con i cuccioli

In questi ultimi anni la cinofilia sta subendo una considerevole trasformazione in relazione al fatto che il numero di persone che sente la necessità o il desiderio di avere un cucciolo, in particolare di razza, aumenta di anno in anno.

Il cane non è più visto esclusivamente come ausilio in determinate funzioni, ma principalmente come un amico con cui trascorrere le ore libere e vivere un'esperienza diversa con uno stretto rapporto uomo/animale.

Prima di acquistare un cucciolo di Shih-Tzu è opportuno fare un importante esame per valutare quali siano le aspettative, il tempo che abbiamo per dedicare al cucciolo e correlare il tutto con quelle che sono le sue necessità. Partendo da questo presupposto dobbiamo appurare quali siano state le abitudini che l'allevatore ha dato ai suoi cuccioli.

I cuccioli di Shih-Tzu della famiglia Contarini vengono educati a sporcare sul foglio di giornale sin dai primi giorni e questo porterà il cucciolo, una volta che entrerà nella vostra casa, a fare i suoi bisogni sulla traversina assorbente evitando tre/quattro uscite giornaliere in ogni condizione atmosferica.

I nostri cuccioli vengono tenuti fino al giorno della loro consegna con la mamma e i fratellini, questo porta ad avere un cane di buon temperamento, molto equilibrato nel carattere, non aggressivo, dolcissimo con i bambini.

Il comportamento del cucciolo è il risultato delle dotazioni genetiche e dall'influenza esercitata dall'ambiente in cui il cane cresce, ambiente inteso sia in senso sociale (il suo gruppo - la sua famiglia) sia fisico (la sua casa - i suoi spazi). L'ambiente può esercitare un azione benefica o deleteria sullo sviluppo del cucciolo.

Il rapporto con i bambini è una delle relazioni più edificanti. I bambini che crescono con i cani sono molto più abili dei loro coetanei a comprendere il linguaggio non verbale e a sviluppare competenze sociali che gli saranno utili per tutta la vita.

Noi della famiglia Contarini rivestiamo un ruolo fondamentale dal momento in cui adotterete un nostro cucciolo per tutta la durata della sua crescita e della sua vita. Dovete interpellarci ogni qual volta avrete dei dubbi e non preoccupatevi che nessuna domanda sarà banale.

Saremo felici di aiutarvi perché la vostra soddisfazione è uno degli obiettivi del nostro lavoro.
... continua

Consegna del cucciolo

I nostri cuccioli vengono lasciati il più lungo tempo possibile con la mamma, questo li aiuta a trovare un giusto equilibrio caratteriale e a socializzare maggiormente con gli altri cani.

La legge italiana detta come tempo minimo di svezzamento 60 giorni, tempo in cui il cucciolo potrebbe essere venduto, ma noi della famiglia Contarini difficilmente consegniamo un cucciolo prima di 85/90 giorni. Dopo questo periodo infatti la mamma tende comunque ad allontanare da se i suoi cuccioli perché infastidita dai loro dentini che le punzecchiano le mammelle in cerca ancora di latte. Questo è il segnale della natura che ha deciso di rendere autonomo il cucciolo.

Alla consegna i nostri shih-tzu sono corredati di documento che certifica l'inoculazione del microchip da parte del nostro veterinario e questo servirà per potere effettuare presso l’anagrafe canina il passaggio di proprietà e il cambio di residenza del cane da farsi entro un mese dall'acquisto.

Verrà inoltre consegnato il libretto sanitario con annotate le profilassi vaccinali e antiparassitarie, fatte dal nostro veterinario di fiducia.

Se il cucciolo avrà più di 4 mesi sarà presente anche il pedegree in carta perché l’ENCI lo consegna dopo tali tempistiche. Diversamente se è più giovane spiegheremo al momento le modalità di ricezione.

Durante la consegna verranno date tutte le indicazioni per poter inserire al meglio il cucciolo nella nuova casa.

Il cucciolo sarà accompagnato da un kit contenente una campionatura del suo alimento infatti è importantissimo non cambiare mai il tipo di mangime nei primi 15 giorni perché potrebbe dissestare a livello gastrico il cane. Nell’ipotesi si voglia sostituire la qualità del pet bisogna sempre farlo in maniera graduale.

Rimaniamo comunque sempre a disposizione 24 ore per 7 giorni alla settimana per qualsiasi vostra problematica o incertezza.

... continua

Come scegliere un cucciolo?

Prima di comprare uno shih-tzu o qualsiasi altro animale bisognerebbe fare un attento esame per valutare adeguatamente tutti i pro e i contro che l’arrivo di un cucciolo comporta.

È molto facile innamorarsi di un delizioso batuffolo di pelo che non chiede altro che di essere coccolato, ma bisogna tenere in giusta considerazione il fatto che oltre al piacere di averlo il suo padrone ha pure dei doveri nei suoi confronti.

Lo shih-tzu è diventato in questo ultimo decennio un cane di gran moda sia per il suo gradevole aspetto, sia per il suo carattere versatile ed equilibrato, ma anche perché è un cane di piccole dimensioni e perciò non richiede al padrone troppi sacrifici per quanto riguarda le sue uscite e può essere trasportato facilmente in auto o in aereo.

Questa razza, stilando una graduatoria di difficoltà è da considerarsi sicuramente ad un primo livello perciò molto facile nella gestione e nell’educazione.

Lo shih-tzu già dalle sue origini ci garantisce un carattere estremamente equilibrato che ritroviamo anche nella sua prima infanzia senza perciò essere distruttivo, dispettoso all’eccesso, difficilmente gestibile.

Una volta scelto il luogo di acquisto del cucciolo vi potrebbe capitare di trovarvi davanti più soggetti. Per la scelta non vi resta altro che il vostro intuito, dopo averne deciso il sesso e il limite di età.
Un buon allevamento specializzato nella razza dispone facilmente di cuccioli di varie età, comprate quello che più vi attira per simpatia o per tenerezza, perché in ogni caso, se il luogo di provenienza da le dovute garanzie di professionalità, un cucciolo è simile all’altro.
Un serio allevatore vi può comunque dare qualche indicazione sui pregi e difetti dei vari soggetti che a quel tempo possono già manifestare.
Oltretutto la scelta avviene spesso all’interno di una stessa cucciolata fra fratelli, magari di diverso colore, perché lo shih-tzu ha anche questo di bello!

... continua

Possibilità di stare solo durante la giornata

Quando portiamo a casa il nostro cucciolo è giusto riempirlo di coccole e attenzioni ma è altrettanto importante insegnarli a trascorrere del tempo anche da solo.

Il cane entrando a far parte della famiglia dovrà apprendere quelle che sono le abitudini di casa incluso i tempi di nostra presenza e assenza, d’altronde acquistando un cucciolo in allevamento avrà già alcune abitudini (normalmente molte meno rispetto un cane allevato in casa molto più viziato), che in parte manterrà, come ad esempio dove sporcare, e in parte dovrà cambiare, come l’assenza dei suoi simili.

Questo cambiamento per il nostro shih-tzu è particolarmente stressante per cui è consigliabile l’acquisto oltre i tre mesi perché sopporterà sicuramente meglio sia fisicamente che psicologicamente.

Dal primo momento dobbiamo abituare il cucciolo a rimanere solo per ore, se piange lasciatelo fare, se accoriamo in suo soccorso capisce che in questa maniera attira la nostra attenzione e farà sempre peggio.

È sbagliato pensare di prendere le ferie nei giorni in cui si porta a casa il cane perché si abitua in un primo momento a stare con noi ma poi lasciandolo da solo nei giorni seguenti sarà per lui un secondo stress. Per il cucciolo è importante entrare nella nostra casa in un momento di quotidianità e non alla vigilia della partenza per ferie pensando di potercelo portar dietro, non è un oggetto!!

Avrà bisogno di un periodo minimo di un mese per un buon inserimento in casa.

... continua

Standard FCI

FCI Standard N° 208 / 16.02.2011 SHIH TZU

ORIGINE: Tibet

PATRONATO: Gran Bretagna

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 13.10.2010

UTILIZZAZIONE: Cane da compagnia

CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo 9 Cani da compagnia Sezione 5 Cani del Tibet Senza prova di lavoro

BREVE CENNO STORICO: La gente tende a confondere il Lhasa Apso con lo Shih Tzu, ma sono molte differenze fra loro. Le radici di questa razza sono nel Tibet, ma si sviluppò nella Cina, dove cani simili a questi vivevano nei palazzi imperiali. La Cina divenne una Repubblica nel 1912, dopo di che esemplari della razza trovarono la strada verso l’Occidente, anche se la prima importazione in Inghilterra non fu documentata prima del 1931. Fu riconosciuta come razza separata delle altre razze orientali nel 1934 ed ottenne dal Kennel Club un proprio Libro Origini nel 1940, con possibilità di certificati validi per il campionato dal 1949. L’aspetto di crisantemo che ha la testa del Shih-Tzu è molto accattivante, ed è causato dalla crescita del pelo al di sopra della canna nasale.

ASPETTO GENERALE

Cane robusto, abbondantemente ricoperto di pelo, ma non esageratamente, con un caratteristico portamento spavaldo e un muso “a crisantemo.”

PROPORZIONI IMPORTANTI:  

Più lungo fra garrese e radice della coda che alto al garrese

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Intelligente, attivo e sveglio. Amichevole e indipendente.

TESTA

Testa ampia, rotonda, larga fra gli occhi. Con pelo arruffato, buona barba e baffi, pelo che cresce verso l’alto sopra la canna nasale dando il tipico effetto “crisantemo”. Il pelo non deve disturbare la capacità visiva del cane.

REGIONE DEL MUSO

Tartufo nero ma fegato scuro nei cani fegato o a macchie fegato. Punta del tartufo sul prolungamento, o leggermente al di sotto della linea della rima palpebrale inferiore. Tartufo orizzontale o leggermente all’insù. Narici ampiamente aperte. Il tartufo con la punta rivolta all’ingiù è altamente indesiderabile, come pure le narici strette.

Muso di grande ampiezza, squadrato, corto, senza pieghe, piatto e con molto pelo. La lunghezza è di 2,5 cm circa dalla punta del tartufo allo stop… Pigmento del muso il più possibile ininterrotto.

Labbra livellate

Mascelle/Denti ampi, leggero prognatismo o tenaglia (chiusura a tenaglia, bordo contro bordo)

Occhi grandi, scuri, rotondi, ben distanziati ma non sporgenti. Espressione dolce. Nei cani fegato o a macchie fegato, è permesso un colore dell’occhio più chiaro.  Non si deve vedere alcun bianco.

Orecchi grandi, con lunga cartilagine, portate cadenti. Inserite leggermente sotto la corona del cranio, tanto abbondantemente ricoperte di pelo che pare che questo si mescoli col pelo del collo.

COLLO Ben proporzionato, graziosamente arcuato. Sufficientemente lungo per portare fieramente la testa

CORPO    

Dorso orizzontale.

Rene compatto e robusto.

Torace ampio e profondo e ben disceso.

CODA Abbondantemente piumata, è portata gaiamente sopra il dorso. Inserita alta. Allo stesso livello del cranio per dare un profilo ben bilanciato.

ARTI

ANTERIORI   

Spalle ferme, ben arretrate.

Avambraccio corti e muscolosi con buona ossatura: il più diritti possibile; in armonia con l’ampio torace ben disceso.

Piedi anteriori rotondi, fermi e ben ricoperti di pelo.

POSTERIORI

Aspetto generale corti e muscolosi con buona ossatura. Diritti se visti da dietro.

Cosce ben rotonde e muscolose.

Piedi posteriori rotondi, fermi e con buoni cuscinetti; ben ricoperti di pelo

ANDATURA Spavalda, fluida, con buon allungo degli anteriori e forte spinta dei posteriori che mostrano completamente i cuscinetti plantari.

MANTELLO

PELO Pelo esterno lungo, fitto non arricciato, con moderato sottopelo, non lanoso… Leggera ondulazione permessa. Il pelo non deve diminuire la capacità visiva del cane. La lunghezza del mantello non dovrebbe limitare il movimento.

COLORE Tutti i colori sono ammessi; la lista sulla fronte e la punta bianca della coda sono altamente desiderabili in tutti i cani pluricolori.

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese: non più di 27 cm; le cose più importanti sono il tipo e le caratteristiche di razza, che non devono in alcun modo essere sacrificate alla sola taglia.

Peso: 4,5 a 8 kg.  Peso ideale 4,5 – 7,5 kg

DIFETTI: qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane

DIFETTI ELIMINATORI: Aggressivo o eccessivamente timido. Qualsiasi cane che presenti in modo evidente anomalie d’ordine fisico o comportamentale sarà squalificato.          

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

... continua

Toy / nano

La ricerca sempre più serrata di cani di taglia piccola o molto piccola negli ultimi anni ha raggiunto livelli a dir poco incredibili. Questo riguarda maggiormente il gruppo dei cani da compagnia, perché si pensa che la differenza di 1kg/1,5Kg tra un soggetto “normale” e un “toy” renda il nostro shih-tzu più gestibile (ERRORE!).

I nomi usati per descrivere questo tipo di cane sono tantissimi: toy, minitoy, imperiale, nano, teacup etc., tutti termini usati da chi vuol fare di questi animali un commercio sconsiderato, per attirare l’attenzione dell’acquirente sprovveduto, neofita, ignaro di tutto questo.

Spesso navigando su internet si vedono cuccioli pubblicizzati e fotografati in tazze da thè, posizionati su un palmo di una mano o magari ripresi in filmati raccapriccianti dove manifestano addirittura la mancanza di equilibrio (sintomi di problemi celebrali).

L’Enci (Ente Nazionale Cinofilia Italiana), che si occupa di regolamentare gli standard cinofili non riconosce nessuna razza toy, perciò lo shih-tzu come razza non ha altra definizione che SHIH-TZU.

Uniche eccezioni dove ritroviamo delle differenze di taglia sono nel barbone dove troviamo quattro taglie (barbone gigante, barbone, barbone nano, barbone miniature), nel bassotto tre taglie (standard, nano e kaninken), nello schnauzer tre taglie (riesen schnauzer o gigante, medio, zwerg schnauzer o nano) e per ultimo nel bull terrier (normale o miniature).

Un cane di razza (questo lo è solo se certificato dal pedegree) vi permette di riconoscerlo nel suo standard nelle dimensioni, nella morfologia e nel carattere cosi come descritto.

Nel pedegree non troverete mai la decifratura “toy” poiché di fatto la razza toy non esiste.

Non è vero, quindi, che un cane minitoy è più pregiato di uno che non lo è: se qualcuno ha cercato di convincervi del contrario vi sta truffando. Questi cani eccessivamente piccoli sono cani che nascono spesso con gravi malformazioni oppure affetti da nanismo.

I problemi di salute che possono avere sono davvero tanti e variano da soggetto a soggetto. Spesso hanno problemi di cifosi alla colonna vertebrale, alle ossature delle zampe, problemi agli organi interni specialmente al cervello (idrocefalia), difficoltà nella riproduzione (decisamente sconsigliata). Questi cani definiti toy o simili statisticamente hanno vite molto più brevi costellate da tante problematiche di salute. Se state cercando uno shih-tzu che sia piccolo non c’è nulla di male purché sia sano.

I cani non sono giocattoli, bisogna rispettarli e capire che piccolo non significa “peluche”. Un allevatore, sempre che lo sia, che pubblicizza cuccioli con queste termologie non ha nessuna etica.

Lo shih-tzu deve essere per standard tra i 4,5 kg e 8 Kg. Capite anche voi che a questo punto dal minimo al massimo potete ritrovare il peso ideale per voi e in questo un buon allevatore potrà certamente darvi consiglio.

... continua

Come educare

Quando arriva a casa il nostro bellissimo shih-tzu ha un aspetto adorabile, tenero e simpaticissimo, ha un muso fantastico tanto da portarci a permettergli qualsiasi cosa! Ma dopo qualche giorno ci si accorge che ci sono troppi inconvenienti e non è possibile fargli fare tutto ciò che vuole. L’equilibrio tra amore e dominanza va impostato non appena inizia la convivenza. È importante resistere ad ogni tentazione per evitare di ritrovarsi un cane maleducato, che non potete portarvi in giro agevolmente come vorreste.

Il concetto di limite è molto importante, i cuccioli che crescono senza lezioni impartite da genitori e fratelli rischiano di crescere senza sapere quando debbono fermarsi nel gioco e nel morso, mentre al contrario, quelli inutilmente tratti dall’uomo diventano timidi e inibiti.

Non impegnarsi nell’educazione di un cane significa indurlo a fare tutto ciò che gli passa per la testa: da tirare al guinzaglio, a saltare addosso per fare le feste, dal mordicchiare per gioco al mordere seriamente per dominanza. Non c'è niente da fare, i cani maleducati sono come i bambini maleducati e quando li si porta in giro disturbano e non sono ben accetti, soprattutto nei luoghi pubblici.

Al nostro nuovo cane dobbiamo garantire amore, rispetto, cibo adeguato, acqua fresca, cure veterinarie, un punto della casa dove dormire, gioco quotidiano senza però dimenticare che l’educazione è altrettanto importante e deve cominciare insegnando alcune cose fondamentali.

Se a un cucciolo si insegna dove sporcare, a non abbaiare, a non essere invadente con le persone estranee vedrete che sarà più facile la sua vita e anche la vostra: per esempio non dovrete rinunciare ad andare in molti posti perché avete il cane.

È ovvio che dovremmo dare appena arriva a casa uno spazio dove ci saranno le sue ciotole, i suoi giochi e soprattutto il giornale dove sporcare. Nei primi tempi potrà sbagliare con più frequenza, ma poi con il passare dei giorni vedrete che migliorerà, l’importante è dargli delle regole chiare.

Non serve essere aggressivi per essere dominanti. Bisogna essere severi e soprattutto molto coerenti. Quando si vieta al cane un certo comportamento bisogna continuare coerentemente e pazientemente finché non avrà capito, insistendo anche per più giorni.

I messaggi verso il cane devono essere chiari ed espliciti, se gli vietate una cosa ogni tanto il cane non capirà il messaggio. Nel giocare a volte si arriva, inavvertitamente, ad incitare il cucciolo o di fare con lui giochi troppo violenti, che stimolano il suo abbaiare e l’aggressività. Giocare è giusto ma non in maniera violenta e se abbaia va sgridato.

Adottando perciò le giuste regole e la giusta misura, vi troverete un delizioso shih-tzu educato, compagno che potrete portarvi ovunque date anche le sue ridotte dimensioni.

... continua

Lo Shih-Tzu e la convivenza con gli altri animali

Un aspetto molto attraente della personalità dello shih-tzu è la sua socievolezza, è eccellente nei confronti degli altri cani quanto degli animali di specie diversa.

Spesso qualificato come “cane-gatto”, lo shih-tzu presenta grandi affinità con i nostri compagni felini. I proprietari di shih-tzu per altro sono spesso appassionati di gatti, ed è piacevole vedere come questo venerabile saggio asiatico si toglie la maschera e ritrova la sua giovinezza con i suoi “gatti”, con essi divide giochi e sieste. Per via della piccola taglia non incute paura ai gatti che in breve finiscono per fidarsi di lui, il ché fa sorgere belle e durature amicizie.

Nei confronti dei cani, lo shih-tzu dimostra la stessa amabilità che manifesta per gli amici felini. È un giocherellone curioso, il ché lo porta a fare incontri in continuazione. Per nulla impressionato da un cane pesante dieci volte più di lui, si dirige direttamente sul “grosso” con disinvoltura, dimena la coda e in breve se lo rende amico.

A questo proposito bisogna comunque fare molta attenzione ai cani di grande e media mole che si possono incontrare durante le nostre passeggiate, perché purtroppo capita sempre più frequentemente che proprietari incoscienti lasciano i loro cani, pur conoscendone l’aggressività, liberi e senza museruola. In questo caso il nostro shih-tzu si troverà inerme e oggetto di aggressione, purtroppo con risultati spesso drammatici.

Quando portiamo a casa lo shih-tzu e incontrerà i suoi nuovi amici, cercate sempre di manifestare indifferenza al fatto, senza forzare il contatto con coccole e richiami, cercando comunque di monitorare a dovuta distanza l’evento. Vedrete che andrà tutto per il meglio, certo che questo quadro idilliaco non vale per tutti gli shih-tzu, ci sono sempre le eccezioni.

... continua
Il nostro allevamento è riconosciuto dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) e dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI) con affisso "DELLA FAMIGLIA CONTARINI"




Sono nati i cuccioli

Il 16/04 bellissima cucciolata per Wendy della famiglia Contarini con papà Dilemma Die For You, sono 5 belissimi cuccioli di cui una femmina bianca e nera, due tricolori, due maschi bianchi e neri.

Il 24/04 prestigiosa cucciolata per Nicol della famiglia Contarini con papà Ray Of Light, sono 3 bellissimi cuccioli di cui due femmine e un maschio, tricolore.

Sono comunque disponibili cuccioli e cuccioloni di varie età e colori.




prenotate una visita al nostro allevamento

338 6303108




Dicono di noi




Domande frequenti

Perchè uno shih-tzu?



Testimonianze

Domenico  - Forlì  ( FC )
Circa 2 mesi fa, abbiamo portato a casa Belle, ...